Digital trend

Digital trend: quali sono e come influenzeranno il 2022

Tra la Pandemia, un'evidente crisi climatica e lo scoppio di conflitti internazionali gli ultimi due anni si sono dimostrati ricchi di cambiamenti dal punto di vista sociale, culturale ed economico. Di conseguenza anche il rapporto con il digitale ha subito delle importanti modifiche. Scopriamo insieme quali sono i digital trend che influenzeranno il 2022.

SOCIAL: NUOVA FRONTIERA DELL'APPRENDIMENTO

Da anni piattaforme come Reddit o YouTube offrono tutorial sui temi più disparati ma di recente c'è stato un aumento del numero di persone che si rivolgono ai social per imparare: il 74% dei Gen Z a livello globale ha utilizzato i social per apprendere abilità pratiche.

La sensazione dominante è quella di poter apprendere dai social skill per la vita quotidiana che non sono trattate dai sistemi educativi convenzionali. I formati più lunghi dei social, come le Guide su Instagram e i video da 10 minuti su Tik Tok assecondano questa tendenza offrendo la possibilità di creare contenuti più completi.

Stiamo assistendo a un passaggio dall'apprendimento online come atto mirato e specializzato all'apprendimento online come casuale e continuo. Gli argomenti più gettonati riguardano l'apprendimento di skill da usare nella quotidianità come l'alfabetizzazione finanziaria e il miglioramento delle abilità linguistiche (come nel video di @samuellgeronimoo) e vengono apprezzati i contenuti che hanno un'estetica accattivante o che usano l'espediente del gaming (per approfondire leggi anche E learning per le imprese: vantaggi e trend). 

 

CONDIVIDERE VIBE PER SUSCITARE UNA RISPOSTA EMOTIVA

Vibe è l'abbreviazione di "vibrazioni" e si intende quel contenuto che comunica uno stato d'animo o l'atmosfera di un luogo in grado di suscitare una risposta emotiva che unisca tutti coloro che si riconoscono con essa (come nel video di @ellibigtime).

Instagram e Tumblr in parte offrivano questa possibilità grazie a  determinati filtri e alle pagine-diario, ma l'emergere di TikTok e l'esperienza esclusivamente "sound on" ha aumentato l'importanza delle vibrazioni.

I content creator possono avere influenza anche creando stati d'animo e estetiche riconoscibili: un esempio è @meta_visions che crea esclusivamente moodboard, ossia caroselli di immagini o video tutti incentrati su un tema comune o il marchio di abbigliamento statunitense Friday Beers.

I SOCIAL ESCONO DAL RUOLO DI SECONDO SCHERMO

I social vengono comunemente ritenuti responsabili della morte dei media tradizionali, ma in realtà hanno solo reinventato il modo di comunicare, offrendo agli utenti la possibilità di commentare ogni contenuto e ponendo fine al  gatekeeping culturale.

Stanno emergendo formati pensati esclusivamente per i social: come la serie australiana Scattered creata per TikTok o la serie francese di Netflix Lama'scarade per IGTV e vengono riservati eventi esclusivi come l'esibizione dal vivo di The Weekend su Tik Tok e l'evento di Elon Musk su Clubhouse.

Inoltre, è interessante osservare come i commentatori social abbiano una grande influenza sui media tradizionali: per esempio Squid Game non sarebbe diventato il più grande successo di Netflix  senza l'inevitabile ciclo di meme che lo ha avvolto.

digital trend 2021

I TREND DIVENTANO PARODIA E LA PARODIA DIVENTA UN TREND

Da sempre si fa dell'umorismo sui grandi stereotipi della società o sulle celebrità: la grande novità è l'umorismo sui contenuti e i trend lanciati da persone comuni.

L'ascesa degli strumenti collaborativi resi popolari su TikTok (in particolare Duets e Stitches) ha gettato le basi per una forma di creatività sociale in cui gli utenti si basano su ciò che altri hanno già messo in campo. A volte, si tratta di completare e aggiungere al lavoro degli altri, ma sempre più spesso viene utilizzato per commentare e criticare (come nei video di @rbalanas e @the_mj_way). Khaby Lame è diventata la seconda persona a superare i 100 milioni di follower su TikTok proprio prendendo in giro altri TikToker.

NFT: LE NUOVE GENERAZONI INVESTONO IN CONTENUTI DIGITALI 

Le persone hanno iniziato a comprendere e apprezzare il valore economico dei contenuti digitali ed è aumentato l'interesse per gli NFT: l'8% degli utenti dei social media a livello globale ha già investito in essi. Come mai? Perché le NFT hanno introdotto la nozione di scarsità in un panorama digitale sovraccarico di cose.

Proprio come gli status symbol di un tempo, acquistare un NFT è un atto di consumo cospicuo. Ecco perché l'abbigliamento digitale ha avuto successo: il 33% degli abitanti della Generazione Z a livello globale ha acquistato abbigliamento digitale o skin per i propri avatar. Le industrie che già commerciano in status sono le prime ad adottare questo cambiamento naturale, come Gucci che ha venduto una borsa virtuale come parte di un evento Roblox esclusivo per 350.000 Robux (circa $ 4.115).


Stampa   Email

About Us

Siamo un'agenzia di comunicazione di Torino: creiamo Brand Identity e progetti di Web Marketing per le Aziende

Iscriviti alla Newsletter

Dove Siamo

Piazza Teresa Noce 17D
10155 Torino (TO) 
c/o Impact Hub Torino

Privacy

Privacy Policy

Cookie Policy