PMI e digitalizzazione: la gestione del cambiamento tecnologico, culturale e organizzativo nelle aziende italiane

PMI e digitalizzazione: la gestione del cambiamento tecnologico, culturale e organizzativo nelle aziende italiane

Chat&Chips con Elena Sannino, Digital Promoter PID Camera di Commercio di Torino

Lo scorso anno, partecipando agli assessment Zoom 4.0 e IMP3rove, abbiamo conosciuto Elena Sannino, Digital Promoter del Punto Impresa Digitale della Camera di Commercio. Elena si occupa di visitare le aziende del territorio, analizzarne i processi attraverso un assessment e proporre un action plan in ottica di digitalizzazione. Le imprese che lo richiedono possono anche essere seguite da un Mentor che li guidi nel percorso di digitalizzazione. Dopo avere fatto l'assessment ed essere risultati campioni digitali (facciamo parte dell'8% delle imprese torinesi con un alto livello di maturità digitale) abbiamo accettato la proposta di Elena e della Camera di Commercio per fare da Digital Mentor ad altri imprenditori torinesi. Fondamentalmente con Elena condividiamo gli stessi obiettivi: portare cultura imprenditoriale e digitale nelle imprese. Oggi l'abbiamo incontrata in videocall e abbiamo fatto una chiacchierata per capire un po' qual è stata la risposta delle PMI del nostro territorio a queste iniziative.

elena sannino

Loris (co-founder Limo Comunicazione): Elena, ci parleresti un po' del tessuto imprenditoriale torinese? Possiamo essere soddisfatti degli sforzi che le aziende stanno facendo per adottare soluzioni digitali o non sono ancora abbastanza?

Elena (Digital Promoter PID): Diciamo che la maturità digitale è migliorata molto negli ultimi mesi. Con il lockdown, infatti, molte aziende hanno capito che non è più possibile fare a meno del digitale. Gli imprenditori si sono resi conto che non essere presenti online significa quasi non esserci sul mercato. Anche se in un momento drammatico, come la pandemia, è nata una consapevolezza nuova: che è necessario avere un piano B, che va oltre l'analogico o il negozio fisico. Bisogna formarsi, aggiornarsi: da questa esigenza degli imprenditori nascono i webinar e le varie attività organizzate dalla Camera di Commercio. La Camera offre anche molti altri servizi gratuiti per le imprese, extra-PID. Gli imprenditori possono approfondire questi temi consultando il sito web e collegandosi sempre ai nostri canali social (Facebook, Instagram e LinkedIn).

Loris: Tu lavori al Punto Impresa Digitale della Camera di Commercio di Torino: puoi parlarci meglio dei servizi che offrite alle imprese?

Elena: Certamente! Innanzitutto partiamo con un assessment, con cui cerchiamo di dare un feedback alle imprese relativo al loro stato di maturità digitale. Prima del lockdown lo facevamo in presenza: ci recavamo di persone nelle aziende e analizzavamo tutti i loro processi, dalla produzione alla contabilità, dalla logistica alle risorse umane. L'obiettivo è evidenziare per ciascuna attività le strategie e gli strumenti che potrebbero portare valore aggiunto. Dopo l'assessment si passa quindi alla formazione e al mentoring. Ora continuiamo a fare tutto questo, ma online per ragioni di sicurezza.

Loris: Sai già che anche noi abbiamo collaborato con il PID e siamo stati Mentor Digitali di 5 aziende. È stata un'esperienza molto bella, perché c'è stato sempre un reciproco scambio con gli imprenditori che abbiamo incontrato. Raccontiamo a chi ci legge qualcosa in più su questo servizio!

Elena: Il nostro servizio di mentoring nasce per riuscire ad affiancare un tutor alle aziende che hanno un bisogno particolare, ad esempio digitalizzare e acquisire nuovi strumenti per la gestione di un determinato processo. E le aziende che hanno fatto richiesta sono state veramente tante, più di una sessantina! Nella maggior parte dei casi il percorso è andato molto bene e si è portato avanti un progetto col Mentor. Alcune volte però è capitato che l'azienda non fosse pronta o non avesse ad esempio, il budget necessario per crescere. In questi casi la consulenza rimane un po' fine a se stessa. Nelle aziende in cui c'è la possibilità e la propensione ad investire, invece, i risultati sono soddisfacenti perché si riescono ad attuare i suggerimenti del Mentor.

Loris: Dalla tua esperienza, per quale area gli imprenditori chiedono maggiormente supporto?

Elena: Sicuramente il marketing è l'area in cui le aziende hanno più lacune, perché purtroppo è sempre stato visto come un qualcosa in più, su cui non è fondamentale investire. Tuttavia ora ci si sta rendendo conto che il marketing è uno strumento di vitale importanza per un'impresa e per il suo business.

Loris: Da cosa nasce secondo te questo bisogno? Gli imprenditori hanno voglia di fare passi avanti, di strutturarsi ed essere competitivi sul loro mercato oppure si guarda al marketing quando l'azienda è in un momento di sofferenza e c'è bisogno di nuove entrate e nuovi clienti?

Elena: Sarebbe bello se ci fosse questa volontà di fare passi avanti, ma purtroppo non accade sempre. Per alcune aziende il marketing è una carta da giocare quando si cercano nuove entrate: in realtà questo ragionamento è sbagliato e pericoloso, perché ogni impresa -a prescindere dalle sue dimensioni - dovrebbe mettere a punto una strategia che preveda anche il marketing!

Loris: Le attività che fate stanno però aiutando le aziende a entrare in quest'ottica. Che cosa ti dà più soddisfazione del tuo lavoro?

Elena: Innanzitutto il rapporto che si crea con chi sta dietro l'impresa, lo scambio che c'è con le persone, i legami che a volte si creano… E poi, ovviamente, è un'enorme soddisfazione vedere che un'azienda cresce e si evolve grazie anche al nostro contributo.

Loris: Sono un po' le stesse sensazioni che abbiamo vissuto noi durante il nostro percorso come Mentor. È  stato bello poter condividere competenze e conoscenze. Poi non dobbiamo dimenticare che il tessuto imprenditoriale e quello sociale sono fortemente connessi: se creiamo sinergie e diffondiamo la cultura imprenditoriale e digitale, ne traiamo beneficio tutti.

Elena: Esatto! Con il mio lavoro ho la possibilità di poter trasmettere alle imprese informazioni e competenze  che altrimenti non avrebbero modo di ottenere, dato che spesso gli imprenditori non hanno il tempo per pensare a come fare le cose in modo diverso. Vale sempre la pena investire nella condivisione e nel confronto: sono due strumenti che ci permettono di scoprire e accogliere nuove opportunità.

Elena Sannino si occupa di Digital Transformation delle microimprese e delle piccole e medie imprese per il Punto Digitale della Camera di Commercio di Torino. Il suo lavoro consiste nel visitare le aziende del territorio, analizzarne i processi e supportarle in ottica di digitalizzazione. Dopo una laurea in Scienze della Comunicazione, Elena si è specializzata in Produzione e organizzazione della comunicazione e della conoscenza.


Stampa   Email