Limo Bike Impact

Limo Impact Bike: l'impatto ambientale di Limo

Spesso si sottovaluta quanto ci influenzi il contesto in cui cresciamo.

La nostra agenzia di comunicazione ha fatto una scelta di vita quando ha deciso la sede del proprio ufficio. Cinque anni fa, infatti, fu una delle prime attività a far parte dell’Impact Hub di Torino, incubatore per la creazione di profitto e impatto sociale positivo.

Limo, inoltre, ha collaborato con diverse realtà per contribuire all'impatto sociale, culturale e ambientale della città di Torino, creando sinergie e partnership durature.

Continuando questo percorso nasce Limo Impact Bike con la volontà di lasciare una testimonianza su quanto l'utilizzo della bici in città generi un impatto positivo. Infatti, più della metà del team dell'agenzia ha scelto di venire a lavoro in bici. E questa scelta è perfettamente in linea con i valori di Limo.

 Il progetto nasce da Federico, front-end developer dell'agenzia: "Da quando mi muovo in bici per Torino mi sento meglio. Arrivo a lavoro più rilassato e di buon umore. Mi è sembrata una buona idea unire il mio lavoro a questa nuova consapevolezza".

L'idea è subito piaciuta ai membri del team Limo e durante una sessione di Design Sprint - per approfondire leggi anche Il Design Sprint incontra i mattoncini Lego: la nostra esperienza al workshop - sono state delineate le linee guida della pagina web del progetto.

Ognuno ha fatto la sua parte per raccontare in modo chiaro e creativo quanto un piccolo gesto quotidiano possa fare la differenza.

Dai nostri calcoli risulta che in un anno abbiamo risparmiato 770 kg di CO2 (fonte reteclima.it), il 14% in meno rispetto al consumo medio di un italiano (fonte ANSA.it). Quindi, non utilizzando la macchina per venire a lavoro, abbiamo generato un'impatto ambientale che è paragonabile al piantare 40 alberi!

Ma non è finita qui! Grazie all'attività motoria quotidiana di circa 30 minuti, ci manteniamo in forma e in salute, riducendo di 5000€ i costi sanitari sulla comunità (fonte  studio dell’Università di Vienna - Trunk G., Gesamtwirtschaftlicher Vergleich von Pkw- und Radverkehr. 2011).

Un buon risultato se si tiene conto che l'uso della bici, a prescindere dall'impatto ambientale e dal contesto ideologico, è anche una scelta pratica e comoda. Lo sa bene Luca Co-founder di Limo: " Amo esplorare la città in bici senza avere l'incubo del traffico. Ho contribuito ai precedenti Bike Pride per restituite la città alle persone".  

Visita la pagina web dedicata al progetto e inizia anche tu ad avere un impatto positivo sulla tua città parlando di noi: https://impact.lab.limo/

LIMO BIKE fotounica